Gli insegnamenti impartiti dal Servizio Civile hanno come scopo quello di migliorare l’occupabilità dei giovani e quello di dare un valore alle competenze trasversali, che i giovani possono acquisire attraverso esperienze non lavorative. Competenze che non provengono dall’esecuzione diretta di un lavoro né dall’apprendimento formale di nozioni e strumenti operativi....

Nell’ambito dell’obiettivo comunitario di ridurre la distanza tra giovani ed istituzioni europee, di armonizzare le politiche dei Paesi membri in materia di gioventù e di coinvolgere direttamente i giovani nelle decisioni che li toccano da vicino, il programma Erasmus+ favorisce l’incontro tra i giovani e i responsabili delle politiche per la gioventù....

La riforma del Terzo Settore e l’adozione del Codice, abrogando le normative previgenti relative ai processi di costituzione e funzionamento delle associazioni di promozione sociale pone in evidenza la volontà di trasporre su un livello diverso le attività degli enti che verranno indicati con la dicitura ETS (Enti delTerzo Settore). In...

Il volontariato è un punto cardine del Servizio Nazionale della Protezione Civile. Il Servizio Nazionale della Protezione Civile, istituito con la legge del 24 febbraio 1992, n. 225, ha il compito, come citato nell’articolo 1, di "tutelare l’integrità della vita, i beni, gli insediamenti e l'ambiente dai danni o dal...

L’educazione non formale, è la metodologia privilegiata, per non dire esclusiva, negli scambi giovanili interazionali. Infatti rappresenta uno dei tre elementi, insieme all’apprendimento interculturale e la spinta verso la partecipazione e la cittadinanza attiva a rendere gli scambi giovanili un successo. Gli scambi sono uno strumento educativo complementare all'educazione formale...

Come già accennato in precedenza, la Riforma del Terzo Settore e il Codice del Terzo Settore individuano 7 tipologie differenti di Ente di Terzo Settore ognuna delle quali ha delle proprie specificità: Organizzazioni di volontariato; Associazioni di promozione sociale; Enti filantropici; Reti associative; altri Enti del terzo settore; Imprese Sociali,...

L’apprendimento consiste in una continua evoluzione, dovuta alle esperienze e/o alle attività compiute da ogni singolo soggetto nelle varie fasi della vita, con il fine di migliorare le conoscenze, le capacità e le competenze in una prospettiva personale, civica, sociale e occupazionale. L’apprendimento può assumere diverse forme: può essere formale,...

La partecipazione giovanile rappresenta un punto di partenza fondamentale nella costruzione di società e comunità democratiche e solidali. Questa tema, a partire dal 1985, anno in cui l’ONU ha organizzato l’Anno Internazionale della Gioventù, è divenuto centrale all’interno delle politiche sociali, portando, sempre di più, l’attenzione sull’incentivare gli strumenti utili...

L’Unione europea ha predisposto una serie di strumenti per aiutare i giovani ad affrontare le nuove sfide poste da un mercato del lavoro globale. Per raggiungere questi obiettivi i programmi messi a disposizione per i giovani europei puntano sull’apprendimento, soprattutto in chiave di crescita formativa e personale attraverso esperienze di...